Claudio Villella: “Calabria, un paradiso per i cuochi”

Un cuoco in Calabria ha solo l’imbarazzo della scelta. Parola di chef Claudio Villella, che con il ristorante “Porto Vecchio” ha intrapreso una collaborazione fondata sulla condivisone di una precisa idea di cucina. “La nostra collaborazione nasce due anni fa – racconta – perché tra me ed il ristorante diretto da Anna Riga collima perfettamente l’idea di valorizzare il territorio ed i suoi prodotti attraverso una cucina moderna ma anche legata alla tradizione ed alla cultura, che vengono rivisitate attraverso tecniche moderne”. Villella, dunque, ha scelto di partecipare a questo progetto “perché è in linea con quella che da vent’anni è la mia filosofia, ovvero dimostrare che con i prodotti calabresi si può fare cucina di alta qualità. Noi non siamo secondi a nessuno. Abbiamo microclimi che ci regalano una enorme varietà di prodotti, di profumi e di aromi, anche diversissimi tra loro. La Calabria è piena di prodotti unici. E quindi io metto la mia cucina al centro di una regione che ha molto da esprimere; non faccio niente altro che esaltarne e valorizzarne le qualità e le caratteristiche”.

Pienamente condivisa anche la scelta delle materie prime “da piccoli produttori, che garantiscono un’altissima qualità. Con loro ho un rapporto personale – prosegue Villella – e non si tratta solo di acquistare la materia prima: i piccoli produttori sono al centro del mio progetto, e attraverso la mia cucina si raccontano, grazie ad una comune passione per questa regione che è davvero straordinaria da ogni punto di vista”. E allora nonostante tutte le difficoltà, che pure ci sono, “vivere e lavorare in Calabria è bellissimo, perché tutte le mattine hai mille motivazioni per esprimerti attraverso nuovi prodotti, nuovi rapporti, nuove scoperte”.

To top